Bodydisformia

Bodydisformia

Che cos'è e come impatta il mondo della medicina estetica contemporaneo

06 Agosto 2021

Pubblicato da: Redazione Sotherga

Tempo di lettura: 2 min

Cosa si intende con il termine Bodydisformia

 

Di  Bodydisformia si parla ancora troppo poco. Con questa parola si indica un disturbo di dismorfismo corporeo (BDD), uno stato di salute mentale che spinge una persona a trascorrere molto tempo concentrata sui difetti del proprio aspetto. Molto spesso si tratta di difetti non oggettivi che vengono considerati dalle persone esterne minimi, o impercettibili.

 

 

Bodydisformia: ne soffre il 2% della popolazione

 

Da studi scientifici appare un dato che fa riflettere. Una grande percentuale di pazienti affetti da bodydisformia ricorre in maniera costante a trattamenti estetici e anche a trattamenti di chirurgia estetica. Dando uno sguardo ai dati numerici che interessano questo disturbo, possiamo comprendere che circa il 2% (Dialogues Clin Neuroscience 2010 Jun) della popolazione è affetta da BDD e si tratta di un numero parziale perché non è detto che tutti coloro che soffrano di BDD si siano già rivolti a un medico, tuttavia parliamo già di un numero considerevole, superiore ad esempio a quello dei pazienti affetti da schizofrenia.

 

 

Bodydisformia e medicina estetica: qual è il legame?

 

Tra le persone che ricorrono a interventi estetici, una buona percentuale presenta episodi di BDD. Questo si può comprendere facilmente perché l’individuo che soffre di Bodydisformia riconosce nel suo corpo una grande quantità di difetti estetici e cerca in tutti i modi di correggerli. Il problema nasce dalla percezione alterata di chi è affetto da BDD: si tratta solitamente di difetti minimi, impercettibili per gli altri. La Bodydisformia è un problema mentale, chi ne soffre crede che si tratti di un problema fisico per cui si rivolge a un medico estetico per trovare una soluzione. Naturalmente è fondamentale che il medico estetico si renda conto di avere un paziente affetto da BDD, nel suo caso sottoporsi a un intervento estetico non modifica assolutamente la sua percezione, e può persino peggiorare le cose.

 

 

Pazienti con Bodydisformia: insoddisfazione cronica

 

Il paziente che è affetto da Bodydisformia non è mai soddisfatto del risultato. Anche se per il chirurgo estetico l’intervento è perfettamente riuscito, il paziente continua a vedere il suo difetto proprio perché parliamo di patologie non fisiche ma mentali. Proprio per aiutare i medici estetici nell’individuare patologie mentali nei propri pazienti esistono dei questionari di screening che possono aiutare il professionista a una valutazione rapida e obiettiva.

I nostri trattamenti

A proposito di prevenzione:

SOnews

Rimani nel loop, iscriviti alla newsletter per non perderti le ultime sui trattamenti SOTHERGA

Questo sito usa Google Analytics per raccogliere dati sull'utilizzo, in modo da offrire un'esperienza utente sempre migliore. Cliccando su "accetto", permetti di abilitare il tracciamento delle tue interazioni su questo sito web. Potrai revocare il consenso in qualsiasi momento. Troverai l'impostazione dedicata nel pié di pagina di questo sito. Per saperne di più, leggi la nostra privacy e cookie policy