La cellulite non fa paura

La cellulite colpisce il sesso femminile con un’incidenza che sfiora il 90%. Non a caso si dice che è l’inestetismo più democratico che c’è perché non risparmia davvero nessuna: magre, in carne, giovani e mature. Ma questo, ahimè, non basta a rendercela più simpatica.

17 May 2020

Pubblicato da: Redazione Sotherga

Tempo di lettura: 4 min

Cos’è la cellulite?

Conosci il tuo nemico e potrai sconfiggerlo”, insegnava l’Arte della Guerra, il più antico trattato militare che la storia ricordi.

Un insegnamento che vale tutt’ora, anche quando si tratta di combattere la cellulite. La cellulite da un punto di vista medico, è una vera e propria patologia causata dall’infiammazione dell’ipoderma. Quest’alterazione si manifesta con la ritenzione idrica, che causa un accumulo di adiposità localizzate nelle zone critiche e ristagno dei liquidi. Le cause possono essere molto diverse perché la cellulite si manifesta in maniera differente da soggetto a soggetto.

  • Predisposizione genetica;
  • Vita sedentaria;
  • Disordini di tipo ormonale (estrogeni);
  • Sale;
  • Sovrappeso (la cellulite colpisce anche le magre ma i chili in eccesso accentuano la buccia d’arancia);
  • Fumo.

Se sei arrivata a questo punto sicuramente non appartieni al 10% delle donne a cui l’argomento cellulite non interessa. Benvenuta nel club, allora! Solitamente in base alla gravità del fenomeno vengono distinti 4 stadi, la cui identificazione è abbastanza facile e immediata.

 

I 4 stadi della cellulite

Stadio congestizio
Sei una novellina. Ti sei accorta della presenza di cellulite da qualche mese, noti dei primi segni di buccia di arancia, ma solo se comprimi la pelle.

Caratteristiche:

  • Cellulite venosa e linfatica con ipo-ossigenazione;
  • Drenaggio dei liquidi interstiziali alterato;
  • Aumento di cellule del grasso (adipociti).

 

Stadio essudativo o infiltrativo

Tu e la cellulite state facendo conoscenza. I segni sulla pelle sono più grandi ed evidenti, più che a buccia d’arancia si può parlare ora di “pelle a materasso”. Questi segni sono visibili anche se non comprimi le gambe. La pelle nella zona appare sottile e fragile, se la tocchi è più fredda.

Caratteristiche:

  • Pelle disidratata;
  • Ristagno dei liquidi circoscritto;
  • Edema sottocutaneo.

 

Stadio organizzativo o fibroso

Sei un’esperta in fatto di cellulite. La pelle è sempre meno elastica ed omogenea. La buccia d’arancia è molto visibile e profonda. Riesci ad avvertire la presenza di piccoli noduli sottocutanei.

Caratteristiche:

  • Cellulite profonda fino allo stato basale del derma;
  • Noduli sottocutanei;
  • Zona dolente.

 

Stadio fibrotico o cicatriziale

La pelle è sempre più indurita, toccando la zona sentirai che è più fredda ed irregolare, i piccoli noduli sono diventati più grandi. La cellulite ti affligge da tempo ma la scelta di non intervenire fino a questo punto potrebbe rivelarsi rischiosa, perché la cellulite che caratterizza questo stadio potrebbe presentare sintomi irreversibili o causare cicatrici evidenti.

Caratteristiche:

Pelle completamente indurita;

Disidratazione profonda;

Noduli molto evidenti.

 

Prevenire la cellulite è possibile?

La risposta è sì, ma è anche no. Sicuramente se adotti delle buone abitudini quotidiane riuscirai a prevenire o almeno a rallentare la comparsa della cellulite e contribuirai a ridurre le sue manifestazioni estetiche.

Per contrastare ritenzione idrica e accumulo delle adiposità localizzate è fondamentale bere tanta acqua, almeno due litri al giorno. Se non riesci a bere tanta acqua puoi anche alternarla con tisane drenanti e diuretiche.

Inserisci sempre nella tua dieta frutti di bosco come more, mirtilli e lamponi: sono ricchi di bioflavonoidi e aiutano la microcircolazione sanguigna.

A cosa rinunciare? Caffè, alcol e cibi grassi e con molto sale che favoriscono il ristagno di liquidi e scorie.

La cellulite è favorita anche da una vita troppo sedentaria. Basta una camminata giornaliera di 30 minuti per aiutarti a attivare il microcircolo. Nuoto, acquagym e idrobike sono perfetti per combatterla: oltre ad aiutarti a bruciare i grassi, il movimento in acqua massaggia gambe e glutei, riattivando il sistema linfatico e circolatorio.

Creme cosmetiche, alimentazione sana, tanta acqua e un po’ di movimento sono fondamentali ma spesso non sono sufficienti per ridurre in maniera evidente la buccia d’arancia.

 

Come uscire dal club della cellulite.

Eliminare la cellulite è possibile a patto di essere costante e motivata e di rivolgersi solo a professionisti qualificati in grado di assicurarti il risultato che desideri.

Uno dei trattamenti più utilizzato per la riduzione della ritenzione idrica e della cellulite è la mesoterapia. L’obiettivo della mesoterapia è quello di disintossicare l’organismo dalle scorie ed eliminare i liquidi in eccesso. Il trattamento avviene somministrando con un ago sottile farmaci o sostanze omeopatiche in grado di agire sui liquidi ristagnati presenti nei tessuti cutanei e sottocutanei.

In SOTHERGA, la mesoterapia è completamente indolore poiché utilizziamo solo l’innovativo sistema U225, una pistola automatica ad alta precisione che ci permette di raggiungere la profondità desiderata con la dose di prodotto perfetta per trattarla.

Un altro validissimo metodo per eliminare la cellulite dalle gambe è la radiofrequenza. Questo trattamento sfrutta gli effetti elettrotermici per eliminare accumuli adiposo e ristagno dei liquidi. In SOTHERGA viene effettuata utilizzando le migliori radiofrequenze del momento, come ENDYMED ed ALMA.

Seduta dopo seduta, la radiofrequenza regala nuovamente alla pelle tono ed elasticità, stimolando la produzione di nuovo collagene.

Un’altra tecnica per contrastare la cellulite, minimamente invasiva, è la Cellfina. Attualmente è il primo e unico protocollo medico approvato FDA per il miglioramento a lungo termine dell’aspetto estetico della cellulite (pensa che a 5 anni c’è un mantenimento del risultato nel 93% dei casi!). Cellfina recide i setti fibrosi che causano la comparsa dei buchi sulla pelle e riesce pertanto a cancellare l’effetto “a buccia di arancia”. Dopo un trattamento con Cellfina, noterai la comparsa di lividi sulla zona trattata. Potrai riprendere subito la tua vita e ogni attività, tranne sport ed esposizione solare (solitamente bastano 4 o 5 giorni!).

 

Ecco un prima e dopo di un percorso effettuato in SOTHERGA (5 sedute)

 

I nostri trattamenti

Cellulite

#SOsmooth

I trattamenti più all’avanguardia che utilizziamo in SOTHERGA per eliminare gli inestetismi più diffusi della cellulite ad ogni stadio.

A proposito di cellulite:

Questo sito usa Google Analytics per raccogliere dati sull'utilizzo, in modo da offrire un'esperienza utente sempre migliore. Cliccando su "accetto", permetti di abilitare il tracciamento delle tue interazioni su questo sito web. Potrai revocare il consenso in qualsiasi momento. Troverai l'impostazione dedicata nel pié di pagina di questo sito. Per saperne di più, leggi la nostra privacy e cookie policy