Perchè gli italiani hanno paura della tossina botulinica (ma non del filler)?

Perchè gli italiani hanno paura della tossina botulinica (ma non del filler)?

Dietro questo particolare orientamento si nascondono paure e tanti falsi miti: è arrivato il momento di sfatarli.

03 Agosto 2021

Pubblicato da: Redazione Sotherga

Tempo di lettura: 3 min

Nel nostro Paese viene preferito il filler alla tossina botulinica, nel resto del mondo invece quello con la tossina botulinica è uno dei trattamenti più richiesti. Parliamo di una stima di circa 1 a 4. Gli italiani insomma preferiscono il filler. Considerano le iniezioni con acido ialuronico più sicure e meno a rischio di conseguenze ed effetti collaterali. In realtà l’esperienza medica ci mostra esattamente il contrario e ciò che la tossina botulinica è persino più sicura del filler in quanto i casi di complicazione in seguito a trattamenti con acido ialuronico sono superiori a quelli attribuibili alla tossina botulinica.

 

È tempo di fare chiarezza: per questo oggi rispondiamo alle 5 domande più diffuse quando si parla di tossina botulinica!

 

 

Ma è vero che la tossina botulinica rende il volto rigido?

 

Non è vero: l’uso corretto del botulino conferisce al volto un aspetto rilassato e molto naturale e non quell’espressione rigida che a volte viene attribuita a questo tipo di trattamento. Naturalmente rivolgersi a una clinica professionale e a un medico di grande esperienza fa la differenza: perchè dosaggi e tecnica sono fondamentali per la buona riuscita del trattamento.

 

 

La tossina botulinica mi fa paura. Ma davvero si tratta di un veleno? 

 

In Italia le formulazioni a base di botulino impiegate per uso estetico sono 3 e sono tutte autorizzate dall’Agenzia Italiana del Farmaco.

 

Il botulino è un farmaco sicuro ed efficace, ma come ogni farmaco va usato nel modo giusto e da professionisti accreditati. Nei giusti dosaggi e con le giuste modalità non è velenoso per l’organismo.

 

La tossina botulinica crea paralisi permanenti e gravi effetti collaterali?

 

Quando si parla di botulino non si parla di paralisi di un muscolo ma di rilassamento muscolare e comunque si tratta di un fenomeno temporaneo. Usato per trattare le rughe, ha un effetto di circa sei mesi, poi la distensione della pelle si attenua ed è necessario ripetere le iniezioni per mantenere il risultato raggiunto. Come ogni farmaco, la tossina botulinica può avere effetti collaterali (immobilità del volto, abbassamento palpebrale, asimmetria) spesso dovuti a poca esperienza del medico estetico. In ogni caso gli effetti collaterali non sono solitamente permanenti.

 

La tossina botulinica crea dipendenza?

 

No, non crea assuefazione. Il risultato dura dai  4 ai 6 mesi, ma ripetere il trattamento non dà dipendenza, piuttosto lo rende sempre più efficace e riesce a svolgere anche una funzione preventiva rispetto alla comparsa di nuove rughe e segni di espressione.

 

Ricorrendo  alla tossina botulinica alla lunga i muscoli del viso si atrofizzano?

 

Non è corretto, terminato l’effetto i muscoli riprendono forma e funzionalità abituale. Per mantenere il risultato, il trattamento va infatti  ripetuto nel tempo. L’impiego della tossina botulinica in campo estetico mostra che trattamento dopo trattamento l’efficacia e la durata del risultati vengono amplificati dalla costanza.

 

Come vedi, il motivo della netta preferenza del filler a discapito della tossina botulinica non ha fondamento scientifico, al contrario nasce solo dalla disinformazione in materia. Per qualsiasi altra domanda relativa ai trattamenti antirughe e per comprendere se uno specifico trattamento è in grado di soddisfare anche le tue esigenze estetiche, vieni in SOTHERGA. I nostri medici estetici sono pronti ad offrirti tutta la consulenza e la professionalità che cerchi!

I nostri trattamenti

A proposito di rughe e perdita di elasticità:

SOnews

Rimani nel loop, iscriviti alla newsletter per non perderti le ultime sui trattamenti SOTHERGA

Questo sito usa Google Analytics per raccogliere dati sull'utilizzo, in modo da offrire un'esperienza utente sempre migliore. Cliccando su "accetto", permetti di abilitare il tracciamento delle tue interazioni su questo sito web. Potrai revocare il consenso in qualsiasi momento. Troverai l'impostazione dedicata nel pié di pagina di questo sito. Per saperne di più, leggi la nostra privacy e cookie policy